Chiesa di San Genesio

Chiesa di San Genesio

Cardoso – La Chiesa di San Genesio
Di impianto medioevale, la chiesa di San Genesio fu probabilmente fondata nel 1217. Considerata filiale della pieve di Gallicano, riuscì ad ottenere nel 1387 un fonte battesimale grazie a una concessione fatta da Papa Urbano VI. È un bell’esempio di stile romanico che si lega alla Via del Volto Santo lungo il Serchio e che trova a Gallicano un’importante concentrazione. Tra l’800 e il 900, le pareti della chiesa furono decorate a finto marmo, la volta con motivi architettonici e il catino absidale con la Madonna che appare ai pastorelli di Fatima è opera del lucchese Michele Marcucci. Scolpita e molto particolare la titolazione al santo francese, Saint Denis (San Genesio), menestrello associato ad una notissima leggenda del Volto Santo di Lucca. Tra le opere d’arte il Tabernacolo per gli Olii Santi attribuito alla scuola di Matteo Civitali.

Cardoso – The Church of Saint Genesius
Of medieval origin, the church of Saint Genesius was probably founded in 1217. It was considered as a branch of the parish church of Gallicano, and in 1387 managed to obtain a baptismal font, thanks to a concession made by Pope Urban VI. The church is a nice example of romanesque style, which is linked to the Route of the Volto Santo running along the Serchio and is very common in Gallicano. Between 1800s and 1900s, the walls of the church were decorated with faux marble. The vault with architectural patterns and the apse with the Virgin appearing to the shepherd children of Fatima are by Michele Marcucci from Lucca. The church also shows a unique sculpted dedication to the French saint, Saint Denis (Saint Genesius), a minstrel linked to a well-known legend about the Volto Santo of Lucca. Among the artworks of the church is the Tabernacle of Consecrated Oils, attributed to the school of Matteo Civitali.