Cardoso

Cardoso

Cardoso
Borgo a sud di Gallicano, posto alla base meridionale del monte Gragno, Cardoso viene citato per la prima volta in un documento nel 996. Fu sede di un castello, edificato nel 900, che a causa dei conflitti tra lucchesi e i feudatari della Garfagnana fu in parte demolito. Assoggettato ai lucchesi nel 1200, come la maggior parte dei comuni limitrofi, venne inserito nella “Vicaria di Barga”. All’inizio del XIV secolo fu posto sotto la Vicaria di Gallicano e successivamente nel XV secolo passò sotto il controllo della casata estense. Questa scelta costò cara agli abitanti che dovettero sopportare un lungo periodo segnato da conflitti fra lucchesi, fiorentini e estensi, i cui soldati rasero al suolo il castello agli inizi del XVI secolo.
Da visitare sono i ruderi dell’antico castello, di cui rimangono due porte, la duecentesca torre campanaria e alcuni tratti delle mura che circondano la chiesa di San Genesio. Infine passeggiando per il borgo è possibile ammirare vedute su strette vie, portali e scalinate in pietra. Dalla chiesa si ha una bella prospettiva del paese stesso e della vallata situata sotto.

Cardoso
A village located south of Gallicano, at the southern foot of mount Gragno, Cardoso was mentioned for the first time in a document of 996. It included a castle, built in 900, which was partly demolished following the conflicts between the people of Lucca and the feudatories of Garfagnana. In 1200 it was placed under the control of Lucca, like most of the neighbouring municipalities, and included in the “Vicariate of Barga”. In the early 14th century it passed under the Vicariate of Gallicano and then, in the 15th century, under the control of the Este family. This choice cost dearly to the inhabitants, who had to suffer a long period of conflicts between Lucca, Florence and the Este family, whose soldiers razed the castle to the ground in the early 16th century.
The ruins of the old castle are worth a visit, as they include two gates, the 12th-century bell tower and some parts of the walls surrounding the church of Saint Genesius. While walking around the village it is also possible to admire views on narrow streets, gates and stone stairs. The location of the church offers a nice view of the village itself and of the valley below it.