Dintorni

La Barca La Barca era il luogo preposto per l’attraversamento del fiume Serchio tramite le barche o le chiatte. Già dal Medioevo questo luogo acquistò importanza e con il passar dei secoli si trovò ad essere il “porto” di collegamento per tre stati. Era di fatto sulla congiunzione dello statoscopri di più

Cardoso Borgo a sud di Gallicano, posto alla base meridionale del monte Gragno, Cardoso viene citato per la prima volta in un documento nel 996. Fu sede di un castello, edificato nel 900, che a causa dei conflitti tra lucchesi e i feudatari della Garfagnana fu in parte demolito. Assoggettatoscopri di più

Fiattone Di origine presumibilmente molto antica, Fiattone ha le caratteristiche tipiche del classico comune garfagnino. Antico feudo longobardo, venne più volte distrutto e riedificato dopo le battaglie intense nelle quali fu coinvolto dai lucchesi e dai pisani. La chiesa dei Santi Pietro e Paolo è la parrocchia del paese escopri di più

Trassilico Posto in posizione strategica ad un’altezza di 732 metri sopra il livello del mare, il borgo di Trassilico è un complesso di origine medioevale da cui si gode uno splendido panorama del gruppo delle Panie e dell’intera vallata. La Rocca estense, posta in alto del paese a controllo dellascopri di più

Bolognana Bolognana è una frazione di Gallicano che sorge a sud vicino al fiume Serchio. Di origine medievale, le prime notizie, risalgono all’anno Mille, Bolognana mostra ancora i resti delle antiche fortificazioni che, dopo il 1616, vennero distrutte. Di dimensioni ridotte, il paese attuale si trova più a valle rispettoscopri di più

Verni Il paese di Verni si presume che fu fondato nel 997 e venne utilizzato come piccola roccaforte militare. Di questo ne danno prova i resti della piccola fortificazione utilizzata per la difesa del territorio. La bellezza del piccolo borgo risiede però nelle strette viuzze che si snodano in paesescopri di più

Colle Aginaia L’abitato attuale di Colle Aginaia sorge in corrispondenza di quello che era l’Ospedale di San Concordio di Colle Asinaio. Stando a quanto riportato su alcuni documenti del XVIII secolo facenti riferimento alla via Francigena per il tratto che attraversa la valle, in quella zona si trovava lo “Spitalescopri di più

Cardoso – La Chiesa di San Genesio Di impianto medioevale, la chiesa di San Genesio fu probabilmente fondata nel 1217. Considerata filiale della pieve di Gallicano, riuscì ad ottenere nel 1387 un fonte battesimale grazie a una concessione fatta da Papa Urbano VI. È un bell’esempio di stile romanico chescopri di più

Cardoso – La Leggenda di San Doroteo Si racconta che San Doroteo e San Pellegrino fossero due buoni amici. San Pellegrino un giorno decise di salire all’Alpe di Castiglione per liberare il luogo dalle belve feroci e San Doroteo lo seguì lungo il tracciato della Via Francigena. Si narra chescopri di più

Verni – La Chiesa di San Martino La chiesa parrocchiale di Verni, dedicata a San Martino è da considerarsi uno degli edifici sacri più antichi della Garfagnana, in quanto risalente ad un’epoca precedente al 1000. La chiesa, ricostruita quasi completamente all’inizio del sec.XVIII, conserva visibili tracce della preesistente costruzione romanicascopri di più

Bolognana – La Chiesa di Santa Margherita La Chiesa Parrocchiale, dedicata a S. Margherita, si trova nella Piazza principale del paese. Fu eretta nel 1467 e divenuta parrocchia nel 1868. Al suo interno sono di particolare interesse un dipinto, posto dietro l’altare maggiore, di fine secolo XVII, raffigurante la Verginescopri di più

Perpoli Perpoli e il suo castello nel corso del Medioevo rivestirono un ruolo strategico nel sistema difensivo di Lucca per merito dell’ubicazione sopra un colle delle Alpi Apuane, dal quale era possibile controllare il fondovalle di Castelnuovo e di Gallicano. Per questo fu un borgo fortificato e venne utilizzato, doposcopri di più

Trassilico – Il Fontanino Il Fontanino, luogo molto amato dagli abitanti, è un lavatoio a piastre intorno ad un una fontana in arenaria, datato 1618 è realizzato in pietra attorno ad una sorgente naturale poco fuori l’abitato di Trassilico. Sulla pietra sono scolpiti i simboli della Garfagnana, del Paese, dellascopri di più